KotaKoti

KotaKoti
Fake - Non fatevi ingannare da Dakota Rose (anno 1995) Lei lavora con Phoshop quindi occhio.

Vabbe'..sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

Pero' lasciate ogni speranza o Voi che entrate

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Report ShinyStat

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Scrivi pure una parola qui sotto nella lunga linea bianca e ti accontentero' (spero)

mercoledì 30 dicembre 2015

Word press Statistica

Il Blog di appoggio che ho aperto nel 2012 in previsione di bloccaggi per legiferazioni assurde ma non improbabili, ha dato esiti imprevisti e quindi aggiungo 9.800 letture a queste del Blogger nonostante l'impedimento ai commenti a cui difficilmente rispondero' nel caso si superassero le barriere e mi posto per cronaca quello che I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato per il rapporto annuale 2015 sui lettori di WordPress a cui aggiungero' quelli di Altervista,Virgilio, Tagged che hanno sostituito i Myspace, Yahoo, MSN, Badoo, I5, FriendFeed, e i vari U.S e tutto questo per la serie "bloccate pure i siti .. ne apriro' degli altri"...

Ecco un estratto:
La sala concerti del teatro dell'opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 9.800 volte in 2015. Se fosse un concerto al teatro dell'opera di Sydney, servirebbero circa 4 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.
Clicca qui per vedere il rapporto completo.

martedì 29 dicembre 2015

Meno tre..circa



Cinquantacinque ore e il 2015 se ne andra’ lasciando posto al 2016 con tutte le sue incognite, dove ognuno scrivera’ un pezzo di se’.
E’ inutile fare bilanci perche’ quando si fanno, i conti non tornano mai.. quello che comunque abbiamo fatto spesso non ci basta e l'avuto ci sembrera’ sempre troppo poco rispetto al dato.
Ma se questo bilancio lo facessimo con il cuore, se ci guardassimo dentro e se guardassimo cio’ che ci circonda, l'avuto potrebbe trasformarsi in immenso e il dato apparire una nullita’.
Mentre molti di noi brinderanno all'anno nuovo con il cuore colmo di gioia e di speranza, con nuovi progetti nel cassetto la penna pronta a scrivere il proprio poi... migliaia di vite si spegneranno, migliaia chiuderanno la loro storia senza avere piu’ nulla da scrivere.
Molti ci lasceranno mentre le ore comporranno questo nuovo anno fra risate e calici pieni di spumante o champagne, c'e’ chi smettera’ di raccontare di se’... e... c'e’ chi iniziera’ a raccontare di se’.
C'e’ chi vorrebbe potersene andare per smettere di soffrire, chi vorrebbe trattenersi ancora.
Si’, nel mondo milioni smetteranno di scrivere e milioni si affacceranno a farlo.
Questa e’ la vita....
Che possa quest'anno concludersi o il prossimo iniziare per tutti con la serenita’ nel cuore.
Che il dolore del perduto possa dissolversi nel piu’ breve tempo possibile. Che la solitudine possa abbracciare nuovamente l'amore e per chi arriva e per chi resta possa essere un anno sereno colmo d'amore.
BUON ANNO a chi e’ appena nato, a chi e’ a meta strada, a chi attende a chi non sa attendere a chi impaziente vive a chi vive sperando a chi non spera piu’ ai bambini, a chi bambino non e’ mai stato, agli anziani, a chi non ha avuto, a chi ha avuto molto, a chi troppe volte ha pianto a chi non sa' piangere a chi troppo stanco sopravvive, a chi nella mia vita e’ passato anche per un solo attimo regalandomi un sorriso o una lacrima, a chi mi ha amato, a chi ho amato, a chi mi odia, a chi mi conosce, a chi non conosco... a chi semplicemente vive..
Auguro un anno fatto di sogni, desideri amori e fantasia un anno da Vivere serenamente con la visione del bicchiere meta’ pieno (nel mio caso ..di grappa ..rigorosamente con genziana per la gioia del mio fegato..ammesso di averlo ancora), non potevo di certo chiudere il post nella maniera seria e spero..dico spero di continuare a vedere la vita cosi’ seguendo sempre i consigli del nonno che voi conoscete per la moltitudine di volte che ve l’ho esplicata quindi schiena al muro e non abbassatevi mai e se per caso ve lo.. finita con ve lo..
Auguri anche a Stefano che mi ha dato la possibilita' di vignettare questo blog e trovo giusto inserire e chiudere con lui ricordandogli che la legge fisica dice che quello che si acquista in velocita' si perde in potenza e di non fare come certe persone che occupano il tempo a studiare il trucco del mestiere e sto mestiere non riescono a farlo e magari scannerizzano francobolli per inviare posta elettronica..sono i nuovi arrivati che hanno frequentato scuole pratiche nel senso letterale del lemma ovvero che in pratica non hanno capito 'na mazza
                              vabbuo' TANTI AUGURI.











giovedì 24 dicembre 2015

Bachtalo krecunu Thaj Bachtalo Nevo Bers


Cari postaioldipendenti, mi spiace deludervi ma vi faccio una confidenza..Babbo Natale non esiste e mo' vi dico il perche' sono arrivato a questa conclusione.. punto primo ho cercato invano nei motori di ricerca una renna che possa volare..nada.. ci sono circa 400.000 specie di organismi viventi ancora da classificare e la maggioranza e' rappresentata da insetti e germi ma questo non esclude una minima possibilita' di esistenza di renne volanti che solo Papa' noel ha in dotazione.
After..ci sono un paio di miliardi di bambini al mondo non ancora maggiorenni e se escludiamo tutte le religioni che danno il veto a sto Babbo, il carico di travaglio (non quello del fatto quotidiano) si riduce al 15% ovvero a 378 milioni e con una media di 3 e mezzo bimbo buono per famiglia abbiamo un totale di 98,1 milioni di locazioni presumendo almeno un bimbo buono per famiglia il buon Babbo che ha 31 ore lavorative, grazie al fuso orario e alla rotazione della terra, presupponendo che lo stesso viaggi da est verso ovest dovrebbe fare 822.6 visite al secondo quindi nemmeno 1 millesimo per..
trovare parcheggio (qui e' agevolato in quanto ha i tetti a disposizione senza divieto di sosta).
Saltare giu' dalla slitta.
Scendere dal camino (a casa mia il passaggio e' chiuso in quanto vado a teleriscaldamento e poi del resto non ci sono bimbi buoni..ce ne sta' uno solo e scassa i marroni).
Riempire la calza (ah no..questo e' per la befana..altro discorso a parte e del resto qui le befane sono pure in esubero).
Porre i doni sotto l'albero di Natale (vabbuo' diciamo sul tappeto).
Risalire dal camino.
Saltare sulla slitta.
Decollare schivando gli aerei in fase di discesa (sempre dalle mie parti near Caselle Airport).
Mettiamo che le abitazioni siano posizionate in modo logico, stiamo parlando di 1.250 km per ogni fermata per un tot di 120 milioni di chilometri.
Ne consegue che la slitta viaggerebbe a 1.040 Km/sec ovvero a 3.000 volte la velocita' del suono.
(tanto per fare paragoni, una stazione spaziale viaggia a 43,84 Km/sec e una renna normale a circa 30 KM/ora.
Non ho finito..e che dire del carico della slitta? Se ogni pargoletto buono si cucca un regalo da 1 Kg. sta slitta ne ha per 378.000 tonnellate.
La renna dei motori di ricerca, puo' normalmente trainare circa 150 Kg e mettiamo che una iper renna volante sia 10 volte superiore, e' improbabile che al traino ci siano solo 8 o 9 renne..minimo minimo ce ne vanno 220.000 e questo porta il peso a 587.422,5 ton. Equivalenti a 4 volte il peso della barca che Schettino l'inchinatore inclinatore ha stravaccato.
Bah.. certo e' che 587.422,5 ton che viaggiano a 1.040 Km al sec provocano una resistenza che riscaldera' le renne nello stesso modo di un'astronave che rientra dal viaggio cosmico.
Le renne di testa assorbirebbero 14.5 quintilioni di Joule al secondo e se ne deduce una vaporizzazione istantanea, creando assordanti onde d'urto che non sarebbero di Buon Natale e porterebbero alla conclusione tecnica astronomica che Babbo Natale non esiste e anche il buon Nat che di secondo nome fa Tommaso ha beccato la riprova recandosi di persona alla dimora di Babbo Natale e ve lo dice lui coi suoi fumetti..




















E vabbuo'



Gif di Natale: Gif Babbo Natale che balla macarena con renne

martedì 22 dicembre 2015

Absence..presence.





22 dicembre la ricorrenza dell’assenza.

Tre giorni al natale e il mio pensiero si proietta a qualche anno addietro, sembra ieri ma a calendario vedo che qualche lustro e’ passato e mi convinco sempre piu’ che vivere e’ un insieme di accumulo e perdita dove incontrarsi termina inequivocabilmente con un addio.
Volti, nomi, storie, sentimenti, persone.
Ci vengono incontro, ci affiancano, ci accompagnano per un tratto di strada.. poi se ne vanno, prendono altre vie, altri sentieri.. a volte si fermano, e rimangono li’, e guardano mentre ci allontaniamo e diventiamo sempre piu’ piccoli, sempre piu’ distanti noi  proseguiamo il cammino e spesso neppure ci voltiamo indietro, presi da mille pensieri, gli occhi e la mente intenti alla prossima meta.
Ma ci lasciano, tutti, qualcosa.
Un fardello piccolo o grande, prezioso sempre.. ci lasciano il balsamo misterioso e dolcissimo dell’assenza.
L’assenza e’ una voce che non sentiremo piu’, eppure ci parlera’ dal profondo del cuore nell’ora piu’ buia, nel giorno piu’ difficile.
L’assenza e’ una mano che puoi stringere forte quando ogni altra mano ti sfuggira’ e il coraggio sembrera’ venirti meno.
L’assenza e’ un ricordo che potrebbe apparire banale, e’ una fotografia in bianco e nero, una frase che contiene un mondo, una cantilena imparata non sai piu’ quando e dove, un sorriso, un’amarezza seppelliti nella memoria. e’ una strada ripercorsa tante volte, e’ il Natale come lo aspettano i bambini.
L’assenza e’ il tempo che ti pareva inesauribile e invece non c’e’ piu’, il tempo per tutto cio’ che non hai saputo dire, che non hai potuto fare o non hai voluto fare, e’ l’amore che ti porti dentro, e’ quello che resta quando tutto finisce.
Il rendiconto e’ il significato della vita.
Illogicamente tutta questa assenza e’ per me e’ Presenza.. passata, presente e futura, ciao papa’ ne e' passato di tempo ma tu sei sempre qui, guarda..proprio qui…e tu capisci perche' odio le feste Natalizie
                                       Un abbraccio carlo




lunedì 21 dicembre 2015

Natale 2015.

E ci risiamo..
Tempo fa’ postai a dicembre il consiglio di barricarvi in casa per evitare la follia prenatalizia e qualcuno intelligentemente lo ha fatto. 
Ma siamo realistici.. non si puo’. Azz.. teoricamente avreste dovuto stabilire con amici e parenti di non fare regali a nessun over 10 in linea col buonsenso e soprattutto col rendimento azionario.. quindi anche se di comune accordo di fare regali solo ai non over 10, di fronte ai regali altrui vi sentireste meschini come merde stantie ...senza offesa alla stantia.

Vi imponete di evitare le cene d’auguri perche’ il vostro colesterolo ha tracimato? Niente da fare, la societa’ dei consumi Renziana vi aspira nel vortice della magnatoria a meno che non siate degli Ruandesi, pertanto  a consuntivo post festa nataliziosa  duemilaequindici...  non mi resta che consigliarvi o consigliarmi come affrontare l'inevitabile per il prossimo Natale. Allora..

Cominciamo con le cene.

Tre i drammi:

1°. rimbambimento da locale sovraffollato;

2°. indigestioni;

3°. chili di troppo e da qui non se ne esce.

I rimedi potrebbero essere:

1°. bere un bicchierozzo di nebbiolo corretto grappa prima di uscire.. rende piu’ sopportabili le urla dei pargoli e le partite di tombola coi pirillini inter parentisterio.

2°. pranzare a patate bollite col contorno di patate cotte sottocenere lasciando al sottoscritto la scorza che e’ gustosa da matti.

3°. fare sport come per prepararsi alle Olimpiadi… oltre a dimagrire, alla cena arriverete in un’ovatta di dolce sopore tipo quella dell’orsetto di Francesco che vi aiutera’ a superare il dramma N°1.

Passiamo allo Shopping cercando di evitare per ora la spesa proletaria.

Due i problemi fondamentali:

1°. scelta dei regali.

2°. sopravvivenza nella calca di acquirenti.

Le soluzioni possono essere:

1°. dimenticare il Regalo Perfetto. Per trovarlo avreste dovuto mettervi all'opera ad agosto, quindi comprate qualunque cosa carina vi risparmi una lunga ricerca. E se questo vi facesse sentire in colpa, pensate ai regali di Natale che avete ricevuto voi.. quanti vi hanno sbalordito per bruttezza? Quanti (confessate) ne avete riciclati? Suvvia.

2°. Andare per negozi con una persona iperfiga sia maschio che femmina.

al vostro passaggio, si apriranno le acque. Donne e uomini tratterranno il respiro e si faranno da parte, incantati e intimoriti da cotanto splendore. 
Certo, che le commesse o i commessi potrebbero perdere la trebisonda e farsi dar retta poi risultera’ complicato. Ma ne vale la pena.

Atmosfera. Luminarie, festoni, neve finta, canzoncine, pubblicita’ di profumi e pandori e gli agghiaccianti Babbi Natale appesi ai balconi.. ce n'e’ abbastanza perche’ anche l'adulto piu’ bonario nutra, almeno a momenti, un odio acuminato per il Natale.

Che fare quando, se si dovesse casualmente incontrare il Babbo Natale vero, lo si strozzerebbe con goduria infinita’ dopo averlo violentato.

C'e’ chi si iscrive a un gruppo su Facebook e opera uno strangolamento virtuale con tutta la mia comprensione.

C'e’ chi emigra in luoghi esotici e denatalizzati.

E c'e’ chi, diffidando del mondo virtuale e non potendosi permettere i luoghi esotici, si rassegna.. dicendo.. coraggio che dura poco.

E poi dai..il pandoro in fondo e’ buono specialmente se farcito con torrone panna e cioccolato con punte di miele come fa’ la Federica, due fettazze di quello e la vostra bilancia parlante dira’ a voi due di scendere.

E poi dai.. ai bambini il Natale piace  e ciascuno di noi conosce almeno un bambino a cui brillano gli occhi davanti ai pacchetti sotto l'albero addobbato e brillano ancor di piu’ nel cuccarsi una busta tipo quelle che si danno di nascosto negli uffici pubblici per evitare le code.. non e’ poi cosi’ male, guardare il bambino e sapere che la sua felicita’ dipende anche dal regalo che ci e’ costato tanto sforzo comprargli e soprattutto nel vedere stracciare l’impacchettamento fatto con tanto amore e il bigliettino che ci ha fatto disperare per cercare di mettere una frase non usuale cercata nei motori; ma io mi chiedo il perche’ impacchettare sti regali, evitiamo il fastidio di stracciarli farsi magari male inciampando con le dita nei punti metallici, tante piante risparmiate, tanto petrolio non consumato sia per la materia prima che per il trasporto differenziato… ma ripeto, la festa deve essere sino ai 10 anni, oltre diventa un mercato e un festival del consumismo e sinceramente potremmo davvero farne a meno..dai ancora una settimana e poi sara’ un ricordo sia per il Natale che per la fine dell’Anno.


Gli auguri al ministro Boschi li fa’ Stefano alla sua maniera












giovedì 17 dicembre 2015

Call Center.

A te che telefoni sempre all'ora di cena


Live MusicPlug

martedì 15 dicembre 2015

Start e Cortana non fungono Ritorno

Siete in molti a richiedere l'assistenza remota e forse nel post scorso non mi sono spiegato bene, ergo faccio finta (anzi sto' nel normale) di non capire 'na mazza e ributto il post di recupero della gentil Cortana e relativo Start.
Io dico a Voi ma e' la 5 volta che aprendo windows 10 non mi ritrovo tutte le icone in traybar e smanetto come un disperato risolvendo l'inconveniente che purtroppo si ripete e quindi al presentarsi dell'inconveniente risolvo alla vecchia maniera dei televisori che non fungevano..una mazzata in capo e via e anziche' il colpo sul portatile tengo il dito sul pulsante di spegnimento martellando il processore e al riavvio si autoresetta e riporte le icone..
ho posto la domanda ai saponi di turno ma le risposte sono state buttate la' tanto per farmi stare quieto.. 
non lo sono anche perche' ho simulato il ripristino quando capita l'inconveniente..ma pure il ripristino non mi caga di striscio.. vabbuo' ora vediamo di... finito col di..
Allora,, sono scomparsi Start e Cortana all'avviamento ed e' comparsa questa jpg?


oppure in italiano...(non ho l'image in quanto io ho quello originale)
Errore Critico. Il menu Start e Cortana non funzionano. Verra' eseguito un tentativo di risoluzione del problema al tuo prossimo accesso.(pulsante) Disconnetti ora.
Quindi dato che sia Cortana che Start non vi cagano e a voi necessita la classica PowerShell, per avviarla ite sul desktop in una posizione vuota, clickate col destro e dal menu' che appare clickate NUOVO e COLLEGAMENTO .. nella finestra che vi si presenta
 
scrivete powershell.exe andate avanti e cliccate su FINE.
Ora sul desktop apparira' un'icona nuova


Voi dovete clickare su ESEGUI COME AMMINISTRATORE altrimenti col cavolo che...e vi ricordo sempre che per effettuare l'esecuzione come amministratore dovete andare col destro sul file o icona e selezionare



Ora viene la goduria ed ecco la finestra tipo quella del pront 


bella nera con i vari colori etc e voi ora dovete scrivere questo (quindi copiate e incollate con control C e control V oppure ve la scrivete tutta e non so se mi spiego oppure fate copia incolla )..
Get-AppXPackage-AllUsers|Foreach{Add-AppxPackage-DisableDevelopmentMode-register”$($_InstallLocation.)\AppXManifest.xml”}
bon.. e' tutto qui, aspettate che tutto si incolli per bene riavviate e potrete continuare nel flirtamento con l'intelligenza artificiale di Halo..
Spero di aver postato chiaramente altrimenti caso contraria vi rimane Lourdes..ora termino con l'inserimento del “Continuo” di Stefano, considerato che esiste una mezza lotta col nostro premiero... quello della Leopolda e..non e' finita qui