Quando salta la corrente...

Non perderti d'animo, scendi in cantina e..

Non perderti d'animo, scendi in cantina e..

E potrai continuare a farti una cultura col GF

E potrai continuare a farti una cultura col GF

Vabbuo'... lasciate ogni speranza o Voi che entrate

Vabbe'..sfogliate il blog

computer-immagine-animata-0026

QR Code di questo blog

Generatore di codici QR

Instagram

Instagram

Il mio profilo in Linkedin Carlo Bonzi

Report ShinyStat

Spread in tempo reale..ammazzate se e' schifa

cercami in Linkedin

Veni, Vidi, WC.

In classifica

Riconoscimento

Riconoscimento

Sto rilevando il tuo IP e non dirlo a nessuno.

Sign by Danasoft - For Backgrounds and Layouts

Il post e' scritto in Togolese ma tu prova a cambiare lingua.

E' l'ora della distensione ..leggi il post

Questo e' il mio motore di ricerca, scrivi una parola e ti rilancero' al post.

venerdì 31 marzo 2017

FatBike

Andando alla Mandria di Venaria si possono fare incontri interessanti..oltre agli animali vari tipo cinghiali, volpi e coniglietti ci sono anche o fatbikeisti ovvero i mountainbikeisti con le ruote larghe..
Ma cosa sono esattamente queste bici o Fatbike? Come nascono e a cosa servono? Per chi sono indicate (a parte noi diversamente lavoratori dipendenti INPS INPDAT) e quali sono le caratteristiche? E mo' vi dico, intanto questa e' la Fat Bike appoggiata ad un rigoglioso rovere, emblema del cimitero della Reggia di Venaria (attenti agli accenti).


Mi spiace per le piante secche ma ormai La Mandria e' ridotta ad un cumulo di residuato legnoso da ardere. Tornando alla Fatbike che e' l'evoluzione diretta della Mtb ed ha ruote che montano pneus mooolto larghi oltre i 44 mm. Il termine Fat che in inglese significa grasso e che ovviamente non e' riferito al bicicle ma ai suoi copertoni.


Belle ruotone vero? Le sezioni son talmente grandi da ingrandire il diametro sui 29” che ricordano i tempi quando si mettevano assieme due cerchi da 26” limando il bordo degli stessi per poterli utilizzare anche sulla neve o nei pantanio o nella cittadina Borgarese con buche tipo groviera.




Con la Fatbike puoi andare dove le Mtb non riescono arrivare in quanto la sezione allargata consente un'aderenza assoluta mentre la bassa pressione di gonfiaggio che al max arriva a 1.0Bar con minimo di 0,5 (io normalmente gonfio la mia Mtb a 4Bar) permette di galleggiare su neve, fango e sabbia o di percorrere sconnessi tipo greti dei fiumi, traversine dei binari e come detto prima..vie Borgaresi.

 


quindi e' adatta a chi ama l'estremo anche se alcuni globetrotters fatbikkisti aggiungono i classici bagagli davanti e dietro e girano il mondo sino a Casalbordino Lido.


Possiamo quindi considerare che se anche la visione della bici Fat da' l'impressione di pesante, agli effetti non lo e'..innanzitutto partiamo dal fatto che non esiste camera d'aria (se bucate dovrete avere una bomboletta di lattice come fa Tuccio sulla sua VW in cermania tetteska), inoltre la sezione allargata degli pneus garantisce un effetto ammortizzante che consente di risparmiare in questo modo sul peso di sospensioni davanti e retro ed inoltre le ultime Fat costruite in carbonio hanno un peso attorno ai 10 kg se non meno...e ricordate che meno pessano piu' costano.




di contro abbiamo che l'alta aderenza delle ruote che permette un controllo assoluto del mezzo significa un maggior attrito e quindi una maggior forza da sparare sui pedali per muovere la bici e pertanto la Fat non si addice a gare di velocita'.
Del resto hanno cominciato a modificarle con ammortizzatori e pedalata assistita (per la gioia di Franco che odia le salite) tanto per compensare i Watt rubati dall'attrito dei copertoni e per chiudere l'argomento FatBike evidenzio che i principali produttori sono Surley e 45NRTH e a ruota abbiamo la Schalbe e la Kenda che stanno abbattendo i costi da 3.000 a 800 eurini e mi domando se val la pena dotarsi di lattice antiforatura, copertoni da auto per andare nei fiumi.. la mia Mtb va' benissimo e basta cambiare perni e mozzi raddrizzare ruote e telaio nel garage di Franchino e poi vuoi mettere una bella impantanata nella sghinga provocata da cinghiali notturni affamati mista ad acqua celestiale mentre vai sul tavolaccio a prendere il sole o un tuffo nel fiumiciattolo o un atterraggio in mezzo a rovi?


                      
  e questa e' per l'uomo che non deve chiedere mai..

sabato 25 marzo 2017

Nerd e Geek


Iersera buttando l'orecchio in una trasmissione Bonolissiana ho notato delle discrepanze attribuite ad un concorrente autodefinotosi Nerd e quindi oggi postizzo le differenze tra Nerd, Geek e l'ultimo arrivato che e' il Keeg.


Che cosa sono i Nerd? Chi sono i Geek? E come si riconosce un Keeg? Ed eccovi una mini guida per orientarsi nel mondo dei "malati" di tecnologia.



Geek e Nerd. Sono due parole anglosassoni per definire gli appassionati di nuove tecnologie, videogiochi, internet, smartphones, melaphones etc etc…
Chi sono i Nerd
Allora..Guardati allo specchio, se tu hai hai spessi occhiali con la montatura nera tenuti insieme da un pezzo di nastro isolante bianco, la camicia con le maniche corte e taschino, le calzettine bianche corte e soprattutto sei un patito di informatica e adori smontare il tuo pc, giochi a Magic e carichi la vecchia tettuta Tomb Raider sulla PS2 che non hai mai venduto e la conservi gelosamente, molto probabilmente sei un Nerd.

Chi sono i Geek
Parente prossimo del Nerd il Geek e'appassionato quanto il Nerd, ma un po' piu' "figo". Preferisce Steve Jobs a Bill Gates, non ha l'aspetto pagine gialle ovvero pallido da nottate passate a scrivere codici, ama le novita' in salsa hitech e ha serenamente venduto su eBay o Amazon la vecchia console. Usa Faceboocke, Twitter, etc... ogni tanto si incontra coi Nerd per una birra (lui la beve, il nerd no). Perche', sotto sotto, pensa che siano piu' bravi di lui.


Chi sono i Keeg
Nerd e geek affermano con orgoglio il proprio status, diversamente dal
Keeg (geek scritto al contrario).. odiato dai precedenti due, e' un nuovo tipo di utente informatico, quello del "io si' che ne so. E se voglio spengo tutto". Ma e' uno che ha comprato il primo pc dopo l'uscita di Windows Xp, che non sa cosa sia Mission Impossible e che dice di avere "ottime conoscenze del pacchetto Office" nel proprio curriculum, un sacco di amici su Facebook e i propri post sempre pieni di like.

Un modo per sputtanarlo?
Chiedetegli se ha mai dovuto formattare l'hard disk perche' lo stacker l'aveva reso troppo lento...



mercoledì 22 marzo 2017

Cambia il tuo IP.



Cosi' come un indirizzo stradale o un numero telefonico identificano rispettivamente un edificio o un telefono, un indirizzo IP identifica univocamente uno specifico computer o un altro dispositivo all'interno di una rete. Questo significa che e' impossibile navigare anonimi su Internet senza essere hacker o mega-esperti di informatica? Assolutamente no.

EasyHideIP e' un programma per navigare anonimi su Internet che permette di utilizzare un indirizzo IP straniero fittizio in Internet Explorer in maniera incredibilmente semplice e veloce. 
E' disponibile in una versione gratuita che permette di utilizzare un unico indirizzo IP alternativo. Ecco come funGE. Collegati a questa pagina del sito Internet CNET e clicca sulla voce Download Now per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato apri l’archivio appena scaricato (easyhideip.zip) ed avvia il programma setup.exe.
Nella finestra che appare, clicca prima su Next per quattro volte consecutive e poi su Install e Finish per terminare il processo d’installazione di EasyHideIP. Togli il segno di spunta dalla voce Install AutoComplete Pro per non installare i soliti extra software aggiuntivi sul PC.

Adesso che hai installato il tuo nuovo programma per navigare anonimi su Internet sul PC, avvia EasyHideIP tramite la sua icona presente nel menu Start > Tutti i programmi > EasyHideIP and Surf Anonymously. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Search Proxy List per avviare la ricerca di nuovi server utilizzabili per la navigazione anonima.
A ricerca ultimata, scegli dal menu a tendina collocato in alto a sinistra un server che non abbia la dicitura RESERVED o For Registered UserHide Your IP per abilitare la modalita'di navigazione anonima altrimenti devi scucire qualche eurino e quindi svicola tutto a mancina.

A questo punto, clicca sul pulsante Setup IE Browser e seleziona il file iexplore.exe contenuto in C:ProgrammiInternet Explorer per suggerire al tuo nuovo programma per navigare anonimi su Internet la cartella in cui risiede Internet Explorer e seleziona la voce What Is My IP? dal menu Tools per avviare Internet Explorer in modalità di navigazione anonima.
Nel giro di poco nulla di tempo sara' caricata una nuova pagina Web con scritto l’indirizzo IP che ti e' stato assegnato, un indirizzo straniero (es. americano o australiano che e' meglio) che ti fara' risultare anonimo in Rete. Bon..finito caro anonimo.
















sabato 18 marzo 2017

Far a Butto.


Tutti o quasi,  segnano sul calendario della macelleria sotto i portici di Cirie' le varie cose da ricordare, scadenze, compleanni o annotazioni che interessano ricorrenze e a questo pro io ne ho una che recita..12 anniversario morte del Farabutto diversamente nordico per dimora ma con origini Salviniane e capita sempre agli inizi di primavera… questo termine non mi capita tra le orecchie di sovente se non per il ricordo da quando e’ morto il pirla che, se fosse ancora vivo, oggi sarebbe profondamente in crisi sentendosi dare del farabutto, come vorrebbe la nuova accezione che il piu’ grande linguista degli ultimi 150 anni ha dato al termine.

Per la serie…Sbagliando, ancora e per sempre.

Farabutto e’ un'offesa a cui sono molto affezionato. “farabutto” urlava il pirla davanti alla tv ogni volta che vedeva o veniva nominato il miglior dito medio degli ultimi 150 anni. Per me farabutto era il suo sinonimo. (dal 1994 azz quindi passa al maggiorenne). Il pirla intui’ subito le potenzialità del miglior illusionista degli ultimi 150 anni e per questo non posso evitare questo insieme di rabbia e mentre vado a dare la definizione esatta per conto mio ovviamente senza avvalermi dei linguisti e del resto so sbagliare da solo no? Allora…

Dicesi farabutto colui che piglia per il culo il prossimo, che luccica oro pataccato, che riempie di stronzate la mente delle persone, colui che ha inventato il trompe d'oeil sulla testa. Farabutto e’ un individuo di poco conto, spregevole e fannullone, cialtrone, mascalzone,tutto cio’ che finisce con one ma letteralmente "ladro di frodo", persona sleale e senza scrupoli e nel singolare canaglia, filibustiere, figlio di vulvivendola e nipote di bagascia cugino d’androcchia. Farabutto e’ colui che rimane vittima delle sue stesse vittime, (spero presto anche del suocero che l’ha fatto fuori, ovviamente senza augurare male a nessuno). Farabutto non e’ mai chi dice la verita’, al massimo lo e’ chi la dice quando e’ troppo tardi. Quando non si puo’ fare piu’ niente che anche se si fanno cose, sono cose da farabutti, da gente che trova il coraggio di farle fuori tempo massimo. E secondo Voi a chi sto dando del Farabutto? Aspetta che giro lo specchio..dubbio amletico, verso di me o verso di…










giovedì 9 marzo 2017

Doppio account in Windows 10


Posto una richiesta di aiuto considerato che sono in tanti ad avere questo problema.

Caro togotuentinain, sei conosciuto come hacker buono e ti espongo il mio problema e penso non solo il mio datosi che nella ricerca sui motori ho individuato molte persone con lo stesso mio problema e nessuna soluzione anche da parte Microsoft, mi rimani solo tu e non mi deludere, ecco cosa mi sta capitando:
All'avvio del PC mi appaiono due account "identici" (con la stessa foto):
il primo (quello "misterioso" sbucato da non so dove) richiede un nome utente e una password che non conosco e che non ho mai impostato (!);
il secondo invece è quello "reale" e connesso al mio account Outlook e a cui avevo deciso di eliminare la password utilizzando un tuo consigli di mettere “netplwiz” in esegui.
Esce un avviso di pass non riconosciuta sull'account che non ho creato, quindi attivo il mio reale mettendo la pass e tutto funge.
Le uniche operazioni eseguite (da quando ho accesso questo mio nuovissimo PC) sono state:
  • la decisione di eliminare la password all'accensione come sopraccitato.
  • Aggiornamento windows (penso, dato che è automatico)
Non ho altri account presenti e sono solo io l'amministratrice, aiutami per favore.
RISPONDO

Non avendo questo problema, mi risulta impossibile darti una mano, anche in considerazione del fatto che pure Microsoft e' latitante, ho dato uno sguardo sui motori oltreoceano ed effettivamente sono in tanti sul riscontro anomalo che mi dici..le risposte sono multeplici ed evito di farti fare passaggi nel registro che possono risultare dannosi..tu quanto quanto riesci cmq ad entrare facendo i passaggi che mi hai indicato..ti consiglio solo una cosa per evitare questo account virtuale che ha prevalenza sul tuo come doppione..
Parto dal fatto che e' impossibile eliminare una cosa che non esiste e quindi la faccio esistere e poi la mato senza pieta'..
Fai cosi':
Start\esegui\ e riscrivi “netplwiz”


Sulla form che si apre metti la virgoletta di spunt o flag nella casella “per utilizzare questo computer e' necessario che l'utente immetta password etcetc.
Dai ok e tutto quello che consegue.
Stoppa e riavvia il pc e poi dimmi cosa succedera'.

QUESTA E' LA RISPOSTA CHE HO RICEVUTO.

Grandeeeeeeeeee Togoooo!!!! E' scomparso quel doppione di account che io non avevo creato, ed ho rimesso poi il netplwiz in esegui e tutto si e' sistemato, un abbraccio dalla tua 
 
ALLORA.. 
 
se avete questo problema fate come lei e ci si vede.

mercoledì 8 marzo 2017

Mi si e' ristretta la torta.

 Ecco un’altra primavera da aggiungere e son 75

e' evidente che stai invecchiando perche'

le candeline costano piu' della torta
 
... solo adesso ti rendi conto di quanto tempo hai sprecato...

a pensare cosa fosse giusto o sbagliato fare...

sei tu l'uomo che ho sempre desiderato avere al mio fianco...

cosi' caro e romantico (insomma)...

con quell'aria da sbarbato che nasconde un cuore cosi' timido e sincero... (insomma)

il tuo amore cosi' travolgente da contraddistinguere ogni sorriso... (insomma)

Caro Carlo..Auguri.. mi raccomando...

ti ho mai detto che... che staremo sempre assieme..

siamo assieme dalla nascita e lo saremo...

lo saremo e basta, finito con basta!!

firmato Carlo


al secolo ex togotuentinain 




P.S,, ..Al di la' del calendario il 29 marzo diventa particolare per una ricorrenza a cui non mi potro' mai rifiutare..viene considerato giorno di festa..festa che poi non lo e'..e' solo un giorno da ricordare e il mio pensiero diventa quasi concreto ed appare fino a toccarlo e sentirlo, come puo' essere l'indefinito cosi' forte e persistente con i suoi ricordi di quindici lustri passati e con la visione sempre piu' vicina della falce fienaria che passera' senza voler sapere nulla del mio passato e quanto ho dato o preso tentera' di opporsi continuando a germogliare sulle radici impiantate da chi ha fatto iniziare questo conteggio.. uno due tre ..sino a settantacinque primavere or 27.393 giorni e quello che dovrebbe farmi piacere diviene una forzatura e quindi non ricordatemele e svicolate tutta a mancina senza obbligo augurale e dal canto mio finche' avro' forza e fiato continuero' a mettere fiori e frutti alla faccia dell'ente falciatorio..un abbraccio dal vostro togotuentinain oppsss seventifaiv..